Misteri Gaudiosi

Introduzione:

1. L’Annunciazione dell’Angelo Gabriele a Maria Vergine.

L’Angelo le disse: “Non temere, Maria, perche’ hai trovato grazia presso Dio. Ecco concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesu’. Sara’ grande e chiamato Figlio dell’Altissimo; il Signore Dio gli dara’ il trono di Davide suo padre e regnera’ per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avra’ fine”.
Allora Maria disse: “Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di me quello che hai detto” (Luca 1,30-33,38)

“E beata colei che ha creduto nell’adempimento delle parole del Signore”(Filippesi 2,7-8)


2. La visita a Elisabetta e la preghiera del Magnificat.

Maria si mise in viaggio verso la montagna e raggiunse in fretta una citta’ di Giuda. Entrata nella casa di Zaccaria, saluto’ Elisabetta. Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bambino le sussulto’ nel grembo. (Luca 1,39-41)

“L’anima mia magnifica il Signore. Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente. Come aveva promesso ai nostri padri, ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre”(Luca 1,46,49,55)


3. La nascita di Gesu’.

Maria diede alla luce il suo figlio primogenito, lo avvolse in fasce e lo depose in una mangiatoia, perche’ non c’era posto per loro nell’ albergo(…). L’Angelo disse ai pastori: ” Non temete, ecco vi annunzio una grande gioia, che sara’ di tutto il popolo: oggi vi e’ nato nella citta’ di Davide un salvatore, che e’ il Cristo Signore. Questo per voi il segno che troverete un bambino avvolto in fasce, che giace in una mangiatoia. (Luca 2,7,10-12)

In questo si e’ manifestato l’amore di Dio per noi: Dio ha mandato il suo unigenito Figlio nel mondo, perche’ noi avessimo la vita per lui.(I Giovanni 4,9)


4. La Presentazione di Gesu’ al Tempio.

Portarono il bambino a Gerusalemme per offrirlo al Signore, come e’ scritto nella Legge del Signore” (Luca 2,22-23)

Per questo, entrando nel mondo, Cristo dice: “Tu non hai voluto ne’ sacrificio ne’ offerta, un corpo invece mi hai preparato (…). Allora ho detto: Ecco, io vengo – poiche’ di me sta scritto nel rotolo del libro – per fare, o Dio, la tua volonta’.(Ebrei 10,5-7)


5. Il ritrovamento di Gesu’ tra i dottori del Tempio.

Dopo tre giorni lo trovarono nel tempio, seduto in mezzo ai dottori, mentre li ascoltava e li interrogava (…). Al vederlo restarono stupiti e sua madre gli disse: “Figlio, perche’ ci hai fatto cosi’? Ecco, tuo padre e io, angosciati ti cercavamo”.
Ed egli rispose: “Perche’ mi cercavate? Non sapevate che io devo occuparmi delle cose del Padre mio? “. Ma essi non compresero le sue parole (Luca 2,46,49-50)

Stendendo la mano verso i suoi discepoli disse: “Ecco mia madre ed ecco i miei fratelli; perche’ chiunque fa la volonta’ del Padre mio che e’ nei cieli, questi e’ per me fratello, sorella e madre”.(Matteo 12,49-50)


Salve Regina

Comments (0)

Lascia un commento