Misteri Dolorosi

Introduzione:

1. L’Agonia nel Getsemani.

Gesu’ disse loro: “La mia anima e’ triste fino alla morte. Restate qui e vegliate”. Poi andato un po’ innanzi, si getto’ a terra e pregava che, se fosse possibile, passasse da lui quell’ora. E diceva: “Abba’, Padre! Tutto e’ possibile a te, allontana da me questo calice! Pero’ non cio’ che io voglio, ma cio’ che vuoi tu” (Marco 14,34-36)

“Non bisognava che il Cristo sopportasse queste sofferenze per entrare nella sua gloria?” (Luca 24,26)


2. La flagellazione.

Disse loro Pilato: “Che faro’ dunque di Gesu’ chiamato il Cristo?”. Tutti gli risposero: “Sia crocifisso!”. Allora rilascio’ loro Barabba e, dopo aver fatto flagellare Gesu’, lo consegno’ ai soldati perche’ fosse crocifisso (Matteo 27,22-26)

“Mi ha amato e ha dato se stesso per me” (Galati 2,20)


3. L’incoronazione di spine.

Allora i soldati del governatore condusseso Gesu’ nel pretorio e gli radunarono attorno tutta la corte. Spogliatolo, gli misero addosso un manto scarlatto e, intrecciata una corona di spine, gliela posero sul capo, con una canna nella destra; poi mentre gli si inginocchiavano davanti, lo schernivano: ” Salve, re dei giudei!” . E sputandogli addosso, gli tolsero di mano la canna e lo percuotevano sul capo (Matteo 27,27-30)

Uomo dei dolori che ben conosce il patire (…). Maltrattato, si lascio’ umiliare e non apri’ la sua bocca; era come un agnello condotto al macello (I Giovanni 4,9)


4. La “Via Crucis”.

Mentre lo conducevano via, presero un certo Simone di Cirene, che veniva dalla campagna e gli misero addosso la croce da portare dietro a Gesu’.(Luca 23,26)

“Chi non porta la propria croce e non viene dietro di me, non puo’ essere mio discepolo”. (Luca 14,27)


5. Crocifissione e morte di Gesu’.

Gesu’, sapendo che ogni cosa era stata compiuta, disse per adempiere la Scrittura: “Ho sete”. Vi era li’ un vaso pieno d’aceto; posero percio’ una spugna imbevuta di aceto in cima a una canna e gliela accostarono alla bocca. E dopo aver ricevuto l’aceto, Gesu’ disse: “Tutto e’ compiuto!” . E, chinato il capo, spiro’(Giovanni 19,28-30)

Il Cristo Gesu’ (…) spoglio’ se stesso, assumendo la condizione di servo e divenendo simile agli uomini; apparso in forma umana, umilio’ se stesso facendosi obbediente fino alla morte e alla morte di croce (Filippesi 2,7-8)


Salve Regina

Comments (0)

Lascia un commento