HomeRiflessioni

Padre Pio: Padre per sempre

Like Tweet Pin it Share Share Email

La divina Provvidenza ha voluto che Padre Pio fosse proclamato Beato (era il 1999) alla vigilia del Grande Giubileo del Duemila, mentre si chiude un secolo drammatico. Quale è il messaggio che, con questo evento di importanza spirituale, il Signore vuole offrire ai credenti ed all’intera comunità?

La testimonianza di Padre Pio, leggibile nella sua vita e nella sua stessa persona fisica, ci induce a ritenere che questo messaggio coincida con il contenuto essenziale del Giubileo ormai vicino: Gesù Cristo è l’unico Salvatore del mondo.

In Lui, nella pienezza dei tempi, la misericordia di Dio si è fatta carne, per donare la salvezza all’umanità, mortalmente ferita dal peccato… In sessant’anni di vita religiosa, trascorsi quasi tutti a San Giovanni Rotondo, egli si è dedicato interamente alla preghiera ed al ministero della riconciliazione e della direzione spirituale… Tutto raccolto in Dio, portando sempre nel suo corpo la passione di Gesù, egli è stato pane spezzato per gli uomini affamati del perdono di Dio Padre.

Le sue stimmate, come quello di Francesco di Assisi, erano opera e segno della divina misericordia, che mediante la Croce di Cristo ha redento il mondo. Quelle ferite aperte e sanguinanti parlavano dell’amore di Dio per tutti, specialmente per i malati nel corpo e nello spirito…

Non si compiacque del dolore, ma lo scelse come via di espiazione e di purificazione. Come il Poverello di Assisi, puntò alla conformità con Gesù Cristo, desiderando solo “amare e soffrire”, per aiutare il Signore nella faticosa ed esigente opera della salvezza…

Quale consolazione sentire accanto a noi Padre Pio, che volle essere semplicemente “un povero frate che prega”: fratello di Cristo, fratello di Francesco, fratello di chi soffre, fratello di ognuno di noi. Possa il suo aiuto guidarci sulla strada del Vangelo e renderci sempre più generosi nel seguire Cristo!

Giovanni Paolo II, 3 maggio 1999

Comments (0)

Lascia un commento